Avviso ai naviganti

Come forse avete notato, il blog per qualche giorno è rimasto inaccessibile ai naviganti: erano in corso inderogabili operazioni di restyling. Il problema è che, nonostante il webmaster mi avesse più volte messo in guardia, ho messo le mani dove non dovevo metterle: e ho cancellato i novanta utenti registrati, i loro indirizzi di posta elettronica e, a quanto pare, anche i loro commenti. Questo vuol dire che, per chi ancora lo desidera, bisogna registrarsi nuovamente al blog: per lasciare commenti o anche solo per testimoniare empatia.

Un’altra cosa: i post scritti negli ultimi cinque anni saranno reinseriti un po’ alla volta, e questo è il motivo per cui troverete il blog un tantino spoglio. Insomma, un po’ di pazienza e scusatemi. Un blog è come un figlio: a volte sono i genitori a cannare il metodo.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.