Abbattetelo!

Aron-di-Costa-Rubea

Sei stato radiologo in tempi in cui la Radiologia, rispetto a ora, era una passeggiata di salute.

Sei riuscito a diventare primario quando solo i mentecatti non ci riuscivano, e sei passato per uno capace di fare il suo mestiere anche se nei referti delle TC polmonari scrivevi (e scrivi) “grumo opaco”.

Hai guadagnato mille volte più di quanto potrò guadagnare io nella mia vita razziando di tutto: ospedale, convenzioni in giro per la regione, varie ed eventuali che nulla avevano a che vedere con la Radiologia.

Sei andato in pensione con il massimo di soldi che potevi prendere, e non pago hai continuato a razziare in giro per centri privati di ogni genere e grado disseminando il territorio di referti allucinanti sui quali tocca far luce a noialtri soldatini di trincea, e rubando il posto di lavoro a giovani radiologi che probabilmente dovranno emigrare altrove per sbarcare il lunario.

Insomma, quanto ancora dovremo aspettare perché si realizzi un patto generazionale in virtù del quale chi ha preso a piene mani per tutta una vita vada in pensione a fare il pensionato e lasci campo libero ai propri figli?

4 Responses to “Abbattetelo!”

  1. silvia.g ha detto:

    Proprio incazzato oggi, eh?
    Io ho avuto la mia terza esperienza di ambulatorio di Radiologia Clinica, grande successo con pazienti, medici di base disorientati (meno contenti gli arrogantoni che vorrebbero tutto e subito ignorando l’iter diagnostico), buon consenso di infermieri e tecnici …..e poi il solito scetticismo dei colleghi.
    Però ero soddisfatta, qualche sorriso strappato al consueto malumore, una stretta di mano e la sensazione che essere uscita dalla stanza oscura ed isolata della Refertazione non sia del tutto sbagliato.
    Ti terrò aggiornato.
    P. S. Ah…..di quelli lì da abbattere c’è n’è sono un sacco, ignorali.

  2. Gaddo ha detto:

    @ silvia.g

    In realtà a me dispiace più per i ragazzi giovani che per tutto il resto: futuri specialisti preparati che dovranno fuggire altrove per lavorare grazie anche all’egoismo di questi vecchi rottami della Radiologia di fine secolo scorso.
    Quanto al tuo progetto tieni duro! E tienici informati su come proseguono le cose (se tu volessi mandarmi due righe su cosa stai facendo, le due righe potrebbero diventare un post per condividere la tua esperienza con tutti gli altri).

  3. giancarlo ha detto:

    Ahahahah! Vero… Dalle mie parti imperversa una figura di professionista del privato che si occupa, tra l’altro, di senologia. Ogni mammo la conclude con “indispensabile controllo ecografico”, ogni eco con “indispensabile controllo mammografico” ed ad ogni paziente che ha avuto un cancro mammario ritiene indispensabile consigliare una rmn… Se ci metti al posto suo mio figlio che fa la terza media, per un pacchetto di figurine ti da lo stesso servizio. Solo che questo guadagna come me e te messi insieme e col resto ci camperebbe decorosamente una terza famiglia. Dedicato a tutti i buontemponi che campano dicendo male della Sanità pubblica…

    • Gaddo ha detto:

      Il che fa il paio con il prossimo futuro: infermieri che faranno colonscopie e tecnici che faranno ecografie. Peró quel giorno voglio proprio vedere se il politico, come gli ho sentito dire con le mie orecchie, il tubo nel culo andrà a farselo mettere dal gastroenterologo o dal suo infermiere.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.