Caso quiz RX addome diretto: il radiologo insistente

Arriva in PS una bella signora di 81 anni con la seguente sintomatologia: dolore in fossa iliaca sinistra da poche ore, con nausea, non responsivo al Buscopan. La signora non ha febbre e il collega del PS dice: addome trattabile, dolente alla palpazione profonda in fossa iliaca sinistra (appunto) dove si avverte, cito testualmente, “dubbio peritonismo”. Sia i globuli bianchi che la PCR sono border-line.

Questo è l’addome diretto.

0005042052_ADDOME,ERETTO_1003

0005042052_ADDOME, SUPINO_1004

Le mie domande sono le seguenti.

1) Che tipo di pattern basilare è possibile individuare (se è possibile individuarlo, beninteso)?

2) Ci sono segni radiografici, che non siano livelli idro-aerei o aria libera, degni di qualche attenzione?

3) Cosa mi ha spinto a insistere pervicacemente, nonostante il clinico volesse  a tutti i costi dimettere la signora, e a portare la paziente prima in ecografia e poi in TC?

Attendo fiducioso le vostre osservazioni. Per chi ci sarà, ci vediamo sabato a Torino a parlare di Rx torace standard.

5 Responses to “Caso quiz RX addome diretto: il radiologo insistente”

  1. giancarlo ha detto:

    Come diceva Finocchiaro a Fabris in Compagni di scuola:” Aho, m’arendo… Chi dovresti da esse?”. Vedo solo un’ansa drappeggiata su un quarcheccosa in fossa iliaca sn: na massa?

  2. Gaddo ha detto:

    C’è quarcheccosa proprio dove tu la vedi, ma cosa?!? La conversazione, avviso tutti, si è spostata su Facebook dove a quanto pare ci si sente più liberi di dire la propria. 🙂

  3. antonio.bellezza ha detto:

    ascite perforazione diverticoli

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.