SIRM 2014 #09

20140525-141809-51489914.jpg

E siamo ai saluti finali, dopo i quali chiuderò i collegamenti per qualche giorno (dopo avervi stremato oltremisura con la cronaca dal Congressone).

Guardate la foto del post: rappresenta esattamente il mio stato d’animo dopo questi tre giorni, mentre attendo paziente il treno. C’è un tappeto azzurro con il logo SIRM: sembra indicare una strada che deve essere percorsa. La strada però fa una curva, e dietro quella curva noi non sappiamo cosa si nasconde. Potrebbero esserci panorami spettacolari, o cattedrali in rovina. Il bello è che ciò che troveremo dietro quella curva non è scontato. E può essere modificato.

Io ricevo ogni giorno mail di colleghi e studenti che mi chiedono consigli, spiegazioni o solo semplice conforto. Mai come in questo congresso SIRM ho conosciuto di persona tante persone che seguono il blog: e tutte mi hanno ringraziato per i consigli, le spiegazioni e il conforto ricevuto. Ma in tutto ciò si cela un problema grosso: se qualcuno mi chiede tutte queste cose è perché non le riesce a trovare là dove andrebbero cercate.

La lezione del congresso SIRM 2014 è questa. Adesso ognuno, a qualunque livello si trovi, ne faccia l’uso che vuole.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.