Un paradosso da risolvere per l’estate

Se è vero che il 98% delle cause mediche finiscono con l’assoluzione dei medici stessi, perché diavolo le compagnie assicuratrici non vogliono più assicurare i medici? Non dovrebbe essere un affare gigantesco, per le compagnie assicuratrici, assicurare clienti che in sostanza non vengono mai condannati?

Aspetto i vostri punti di vista. A settembre pubblicheremo il tomo.

6 Responses to “Un paradosso da risolvere per l’estate”

  1. giancarlo ha detto:

    Gli dei sono strani. Non si servono solo dei nostri vizi per flagellarci. Essi ci spingono alla rovina anche per mezzo di quanto in noi è onesto, gentile, umano, tenero.
    Oscar Wilde

  2. pendolante ha detto:

    Probabilmente quel 2% residuo costa alle assicurazioni molto più di quanto intascherebbero assicurando tutti i medici. Oppure non credono nel calcolo statistico

  3. Gaddo ha detto:

    @ pendolante

    Non ne sarei così sicuro. Secondo me banche, compagnie assicurative e compagnie telefoniche sono molto ferrate nel calcolo statistico. Che poi è il motivo per cui andrebbero rase al suolo: perché guadagnarci si, ma non sulla buonafede delle persone.

  4. giancarlo ha detto:

    @Gaddo e Pendolante
    Non credo sia così. Penso che il 98% di cui parla Gaddo si riferisca alle cause penali nelle quali, graziaddio, probabilmente i giudici si mettono una mano sulla coscienza ed agiscono di conseguenza. Ma, come è noto, se sei assolto in penale nel nostro Paese, nulla toglie alla controparte cercare soddisfazioni in sede civile, dove le cose ripartono da zero ed anzi, l’onere della prova è sulle spalle del medico, che deve essere lui a dimostrare di aver agito correttamente, non del paziente di aver subito un danno. Sic stantibus rebus, penso che il costo delle assicurazioni sia così elevato perchè in sede civile spesso capita che bisogna pagare…

  5. giancarlo ha detto:

    Gaddo, casomai chiedi alla tua gentile signora per conferma e facci sapere.
    Un abbraccio

  6. matteo ha detto:

    Le compagnie assicurative agiscono fin quando hanno un margine di profitto. Se non ci sono questi margini di profitto rinunciano completamente oppure variano le polizze assicurative come avvenuto recentemente per noi radiologici col passaggio claim made / Loss occurrence delle polizze.
    E comunque parliamoci chiaro, il business per presunta malpractice non è solo per le assicurazioni ma soprattutto per Studi Legali , Avvocatucci e colleghi medici legali …

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.