Un turno ecografico molto particolare

image

Bisogna avere pazienza, mi dice un signore anziano a termine ecografia. Io annuisco perché, è vero, ci vuole tanta pazienza per comprendere le ragioni del mondo. Anche quando oltrepassano la frontiera del buon senso, o quello che a me sembra tale.

Bisogna avere coraggio, mi dice un altro, ancora più anziano. Certo, penso io. Coraggio di cambiare, di rimettere tutto in discussione. Coraggio anche nell’egoismo, cioè nella determinazione assoluta a essere felici. Coraggio a prescindere: ma quello non mancherebbe, anzi.

Bisogna avere fortuna, mi dice poi il terzo paziente. Come no. Sarebbe bello, penso ancora, se la fortuna esistesse davvero e ogni tanto l’intero universo non prendesse la forma, nella mia immaginazione, di un luogo oscuro governato dalle stolide leggi del caso o da pulsioni ormonali molto elementari.

E allora cosa ci voglia non lo so, davvero. Forse sarebbe solo il caso di farsi una bella dormita e svegliarsi tra dieci anni.

One Response to “Un turno ecografico molto particolare”

  1. […] unradiologo.net, “Un turno ecografico molto particolare”: Bisogna avere coraggio, mi dice un altro, ancora più anziano. Certo, penso io. Coraggio di cambiare, di rimettere tutto in discussione. Coraggio anche nell’egoismo, cioè nella determinazione assoluta a essere felici. Coraggio a prescindere: ma quello non mancherebbe, anzi. […]

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.